MODULI per FARMACISTI

MODULI PER FARMACISTI. Monte ore 32

La Scuola di Medicina Omeopatica di Verona propone un ciclo d’incontri sui contenuti fondamentali della medicina omeopatica, integrandoli con insegnamenti efficaci e pratici, utili nel lavoro quotidiano.

Il corso pone il Farmacista nella condizione di saper dare risposte competenti anche in ambito omeopatico, poiché fornisce le conoscenze necessarie ad ottimizzare il “consiglio” che è chiamato a offrire. Aiuta inoltre a perfezionare il rapporto con i medici omeopati prescrittori.

Obiettivo: far acquisire ai farmacisti insegnamenti finalizzati a rendere più efficace il consiglio al banco, anche grazie alla presentazione di casi clinici dimostrativi.

Date, orari e sede

13 pomeriggio e 14 ottobre; 16 dicembre 2012; 16 pomeriggio e 17 febbraio; 19 maggio 2013
Sabato: 14.00-19.30
Domenica: 09.00 – 17.00

Requisiti, a chi è rivolto?

I moduli sono rivolti a farmacisti e laureati in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche

ECM

Evento n. 314-47150 Ed. 1. del 16/12/2012 sono stati attribuiti 8,5 crediti.

Evento n . 314-50415 Ed. 1 (Moduli per farmacisti: “Il Farmacista oggi nella gestione competente del Medicinale Omeopatico”) del 17/2 e 19/5/2013 attribuiti 17,5 Crediti ECM per la professione dei Farmacisti.

Per avere i Crediti ECM è obbligatoria la presenza a tutte le lezioni.

Quote, modalità e documentazione per l'iscrizione

Iscrizione entro il 29 Settembre 2012
€ 400,00 per il corso completo
€ 120,00 iva inclusa a domenica
€ 80,00 iva inclusa il sabato pomeriggio

Per chi desidera avere i CREDITI ECM, dovrà frequentare il corso completo accreditato e versare una quota aggiuntiva (non ancora quantificata) al momento dell’iscrizione.

Dettaglio del corso

PRESENTAZIONE

L’esigenza di una maggiore e approfondita conoscenza della medicina omeopatica nell’ambito professionale del Farmacista è sentita dai Farmacisti, dai Medici, e dai pazienti. La conoscenza, l’etica, e la competenza di ciò che quotidianamente viene gestito come medicinale a tutti gli effetti, devono essere i parametri ai quali gli operatori della salute fanno riferimento.

La Scuola di Medicina Omeopatica di Verona propone un ciclo d’incontri sui contenuti fondamentali della medicina omeopatica, integrandoli con insegnamenti efficaci e pratici, utili nella pratica quotidiana.

Il corso pone il Farmacista nella condizione di saper dare risposte competenti anche in ambito omeopatico, poiché fornisce le conoscenze necessarie ad ottimizzare la consulenza che è chiamato a fornire. Aiuta inoltre a perfezionare il rapporto coi medici omeopati prescrittori.

Ai farmacisti verranno impartiti insegnamenti finalizzati a rendere più efficace il consiglio al banco anche con la presentazione di casi clinici dimostrativi.

Il corso sarà articolato in 4 incontri per un totale di 32 ore formative ma ciascuna giornata (di 7 ore formative) potrà essere seguita indipendentemente dalle altre. La condizione posta è che si partecipi al seminario propedeutico del sabato pomeriggio di 5 ore formative (il seminario si ripeterà in due date 13 ottobre 2012 e 16 febbraio 2013) in cui saranno trattati i principi fondamentali dell’Omeopatia, la Farmacoprassia, la Metodologia e l’uso del Repertorio in Farmacia.

Nelle 4 giornate domenicali si partirà dalla Materia Medica e dall’applicazione in Farmacia.

Sabato 13 ottobre 2012 – 1° MODULO: Metodologia omeopatica
 
14.00-15.00
I principi e le leggi fondamentali dell’Omeopatia. Definizioni essenziali. Legge di similitudine; individualizzazione; azione del rimedio omeopatico; aggravamento, soppressione, palliazione
15.00-16.00
Farmacoprassia e ricetta omeopatica con note di Legislazione. Preparazione del medicinale omeopatico; scale di diluizione e forme farmaceutiche. Il farmacista esperto in Omeopatia: ruolo e competenze
16.00-18.00
Uso del Repertorio in Farmacia: caratteristiche e criteri. Illustrazione del Repertorio, con prove pratiche di ricerca dei sintomi
 
18.00-19.30
Omeopatia col rimedio unico: distinzione tra le “omeoterapie”. Differenziazione tra i diversi metodi che utilizzano i rimedi in diluizione: Unicismo, Pluralismo, Complessismo, Omotossicologia; Nosode, Organoterapia, Medicina Antroposofica, Sali di Schüssler, Gemmoterapia, Oligoterapia catalitica, Litoterapia dechelatrice, Floriterapia
 
Domenica 14 ottobre  2012 – 2° MODULO: Metodologia applicata e Materia Medica 1
9.00-11.00
Interrogatorio e gestione del caso acuto in Farmacia.Possibilità e limiti dell’Omeopatia in farmacia. Criteri da seguire.
11.15-13.15
La febbre e le sindromi influenzali. I rimedi più spesso utilizzati. Criteri e indicazioni al loro impiego
 
14.15-17.00
Le malattie dell’apparato otorinolaringoiatrico e la tosse. Le richieste affrontabili in farmacia, i rimedi più spesso indicati. Criteri per il loro impiego
 
Domenica 16 dicembre 2012 – 3° MODULO: Metodologia applicata e Materia Medica 2
 
9.00-11.00
Interrogatorio e gestione del caso acuto in Farmacia. Interrogatorio nelle patologie acute, scelta della dinamizzazione, della dose e criteri di ripetizione del rimedio
 
11.15-13.15
Le malattie dell’apparato osteo-articolare e la traumatologia. Le richieste affrontabili in farmacia, i rimedi più spesso indicati. Criteri per il loro impiego
 
14.15-17.00
Insonnia, ansia, cefalee, nevralgie. I rimedi più spesso utilizzati. Criteri e indicazioni al loro impiego
 
Sabato 16 febbraio 2013 (Si ripete il 1° MODULO: Metodologia omeopatica)
 
14.00-15.30
I principi e le leggi fondamentali dell’Omeopatia. Definizioni essenziali. Legge di similitudine; individualizzazione; azione del rimedio omeopatico; aggravamento, soppressione, palliazione
15.30-17.00
Farmacoprassia e ricetta omeopatica con note di Legislazione. Preparazione del medicinale omeopatico; scale di diluizione e forme farmaceutiche. Il farmacista esperto in Omeopatia: ruolo e competenze
17.30-18.30
Uso del Repertorio in Farmacia: caratteristiche e criteri. Illustrazione del Repertorio di Kent e del Synthesis, con prove pratiche di ricerca dei sintomi
 
18.30-19.30
Omeopatia col rimedio unico: distinzione tra le “omeoterapie”.Differenziazione tra i diversi metodi che utilizzano i rimedi in diluizione: Unicismo, Pluralismo, Complessismo, Omotossicologia; Nosode, Organoterapia, Medicina Antroposofica, Sali di Schüssler, Gemmoterapia, Oligoterapia catalitica, Litoterapia dechelatrice, Floriterapia
 
Domenica 17 febbraio 2013 – 4° MODULO: Metodologia applicata e Materia Medica 3
 
9.00-11.00
Interrogatorio e gestione del caso acuto in Farmacia. Possibilità e limiti dell’Omeopatia in farmacia. Criteri da seguire. Aggiornamento alla luce delle esperienze maturate.
 
11.15-13.15
Le allergie stagionali – I rimedi più spesso utilizzati; criteri e indicazioni al loro impiego. Le malattie della cute – Le richieste più frequenti in farmacia, i rimedi più spesso indicati. Criteri per il loro impiego.
 
14.15-17.00
Le malattie dell’apparato digerente.Le richieste affrontabili in farmacia, i rimedi più spesso indicati. Criteri per il loro impiego
 
Domenica 19 maggio 2013 – 5° MODULO: Metodologia applicata e Materia Medica 4
 
9.00-11.00
L’alleanza farmacista-medico, la corretta gestione della ricetta omeopatica, la prescrizione unicista in farmacia. Aggiornamenti e riflessioni di fine corso. Discussione
 
11.15-13.15
Parto e allattamento – Criteri e indicazioni dei rimedi più utilizzabili. Le malattie dell’apparato genitourinario -Le richieste affrontabili in farmacia, i rimedi più spesso indicati. Criteri per il loro impiego
 
14.15-16.30
I disturbi dell’età pediatrica. Le richieste più frequenti in farmacia, i rimedi più spesso indicati. Criteri per il loro impiego
 
16.30-17.00
Scheda di feedback e conclusioniDOCENTI:Farmaciste: Elisabetta Antolini, Benedetta Busticchi, Renata Calieri, Anna Cioni, Beatrice Lo Cicero.Medici: Federico Allegri, Maria Cristina Andreotti, Mariella Cordella, Beatrice Dedor, Carlo Lemma, Gennaro Muscari, Raffaella Pomposelli, Claudio Sforzini, Elena Tonini,  Carlo Vercesi.

Veterinari: Cristina Marcolin.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.