Giornata mondiale dell’Omeopatia

4 Aprile 2009


Fonte: Fiamo del: 19 03 2009

 

4 aprile 2009, in tredici piazze italiane per la libertà di scelta terapeutica e la ricerca.

 

La Giornata Mondiale dell’Omeopatia è un’ iniziativa promossa annualmente dalla LMHI, Liga Medicorum Homeopatica Internationalis, il più antico ed autorevole organismo mondiale nel campo dell’omeopatia.

Per il  2009,  le Associazioni omeopatiche europee hanno deciso di festeggiare tale appuntamento nella data del 2 aprile.

 

In tredici città italiane la FIAMO lancia la sua campagna di informazione e di raccolta fondi per la ricerca in medicina omeopatica.

 

La FIAMO, Federazione Italiana delle Associazioni e dei Medici Omeopati, promuove la Giornata dell’Omeopatia con una serie di manifestazioni in dodici città, nelle cui piazze sarà presente un gazebo per dare informazioni, distribuire materiale informativo, come “Il Granulo” (la rivista per i pazienti) e rispondere alle domande dei cittadini. Ogni città organizza, inoltre, un evento come conferenze, presentazioni di libri sull’omeopatia, convegni con la partecipazione di pazienti e medici omeopati, che si svolgeranno tra il 2 e il 4 aprile 2009.

 

La Giornata Mondiale dell’Omeopatia, organizzata dalla FIAMO, vuole essere un momento di festa e di riflessione per tutti: in primo luogo, per quei dieci milioni di italiani (pazienti, sostenitori, simpatizzanti) che hanno scelto di curarsi con la medicina omeopatica e che tuttora continuano a farlo, nonostante la grave crisi economica.

In secondo luogo, questo evento si rivolge anche a chi non conosce  né usa l’omeopatia o addirittura la avversa: è questa, dunque, la sede ideale per stimolare un dibattito sereno tra paradigmi scientifici diversi, opposti e complementari insieme. E’, altresì, questo il momento giusto per ribadire con forza il diritto alla libertà di scelta terapeutica. Un scelta che può essere veramente libera, solo se informata e consapevole.

 

La FIAMO vuole comunicare le nuove acquisizioni a favore della medicina omeopatica, far comprendere l’importanza della ricerca di base e clinica e dunque la necessità di destinare i fondi necessari per migliorare la qualità della Ricerca in omeopatia.

Non ci sono interessi forti che sostengano questa Ricerca: per questo ci rivolgiamo ai pazienti stessi perché diano il loro contributo per migliorare la qualità delle cure mediche che ricevono e sfatare una serie di luoghi comuni e false notizie sull’omeopatia.

 

È possibile avere maggiori informazioni contattando:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.