Riparte l’ECM

Sei mesi di proroga per la fase sperimentale della formazione continua (Ecm) dei medici e di tutti gli altri operatori del Ssn, in scadenza il 31 dicembre di quest’anno. Lo hanno deciso il ministro della Salute, Livia Turco, e gli assessori regionali alla Sanità, nel corso dell’incontro di ieri al ministero. Sarà istituito a breve un comitato paritetico Governo-Regioni con il compito verificare e mettere a punto le nuove modalità per l’Ecm, con la consultazione delle professioni interessate.

La proroga consentirà lo svolgimento dei corsi e degli eventi formativi già accreditati, in attesa che vengano scritte le nuove regole. La formazione continua obbligatoria, partita a gennaio 2002, “è un’opportunità – concordano ministro e Regioni – che va ancora messa a disposizione degli operatori sanitari”. Il programma di formazione continua prevede l’obbligo, per gli operatori del Ssn, di conseguire un determinato numero di crediti nel corso dell’anno, che si ottengono partecipando a congressi, convegni e corsi accreditati Ecm. Fino a tutto il 2005 sono stati accreditati 218.933 eventi, a cui si aggiungono 66.537 progetti formativi aziendali. Sono stati coinvolti 84 provider e 69 nella formazione ‘a distanza’, che usa le nuove tecnologie.

Nel 2005 la classifica delle professioni che hanno fatto più formazione e aggiornamento, vede in testa i medici (82.795), seguiti da infermieri (19.300), farmacisti (17.485), psicologi (10.785).

Fonte: Doctornews

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.