La Scuola di Medicina Omeopatica di Verona dispone di locali adeguati che permettono l’insegnamento frontale in ottemperanza dell’ultimo DPCM relativo alle misure di contenimento Covid-19. Modalità di accesso alla scuola: si ricordano a tutti gli obblighi vigenti dettati dalla normativa anti pandemica, quali l’uso degli igienizzanti e della mascherina. Prima dell’ingresso a Scuola verrà misurata la temperatura corporea.

Da il Sole24ORE SANITA’24 – L’Oncologia integrata punta a rendere il cancro «sostenibile»

Dal 12 al 14 novembre si svolgerà a Roma il decimo congresso internazionale di oncologia integrata,organizzato e promosso da Artoi


Si riporta l’articolo apparso sul SOLE 24 ORE – SANITA’ 24

Dal 12 al 14 novembre si svolgerà a Roma il decimo congresso internazionale di oncologia integrata, organizzato e promosso da Artoi (https://www.artoi.it/ ) – Associazione Ricerca Terapie Oncologiche Integrate con sede a Roma. Le terapie oncologiche integrate prevedono l’applicazione di pratiche mente-corpo, prodotti naturali, modifiche di stile di vita in combinazione con trattamenti convenzionali contro il cancro. Numerosi studi scientifici hanno dimostrato il beneficio e il potenziale dell’oncologia integrata nel ridurre la sofferenza del paziente, alleviare gli effetti collaterali e migliorare le prospettive di lungo periodo. Queste sono le principali ragioni che hanno condotto, a livello globale, la maggior parte degli enti scientifici, pubblici e privati, a focalizzare le proprie risorse ed energie nell’applicazione di dette metodiche, con l’obiettivo di cambiare il paradigma del cancro da incurabile a sostenibile.
Il Congresso, che si aprirà presso l’Università la Sapienza di Roma e proseguirà, dal pomeriggio del 12 novembre fino alla domenica 14, all’Hotel Crowne Plaza, si propone di condividere le esperienze cliniche realizzate in ben 10 Nazioni. I lavori inizieranno con una tavola rotonda incentrata sulle terapie oncologiche integrate e il ruolo del medico esperto nell’ambito di una équipe multidisciplinare. Si chiuderà con una Consensus Conference sui trattamenti. Di particolare interesse sarà la lezione magistrale dell’oncologo prof. Paolo Marchetti e le esperienze cliniche realizzate nelle strutture sanitarie pubbliche italiane dove già vengono praticate le terapie oncologiche integrate. Si discuterà, dunque, sul come e quando trattare il paziente oncologico, dell’importanza del microbiota intestinale e dell’epigenetica della malattia, apportando ricerche scientifiche cliniche, case study e case report al fine di delineare l’indirizzo delle nuove strategie di cura.
Verrà presentato uno studio realizzato sulla polidatina, una molecola denominata “fitoalessina”, considerata una ” mascherina biologica ” nella prevenzione del Covid-19. Altra importante novità sarà rappresentata dal Cytomatrix, una nuova procedura per migliorare l’utilità diagnostica dell’agobiopsia.
In ultimo, verrà presentato, in anteprima internazionale, il libro: “ Manuale di oncologia integrata” dedicato soprattutto al personale sanitario. Le terapie integrate, di cui si fa riferimento, riguardano diversi ambiti: la nutrizione, l’utilizzo di prodotti naturali, l’omeopatia, l’agopuntura, la medicina tradizionale cinese, la psiconcologia, la medicina antroposofica, il mindfulness, il Qi-gong, l’ipertermia , la medicina ayurvedica. Metodiche personalizzate sulle esigenze del paziente da equipe specializzata. L’obiettivo del X Congresso di Oncologia Integrata Artoi è quello di promuovere collaborazioni a vasto raggio per la ricerca interdisciplinare, clinica e preclinica.

* Oncologo, presidente di Artoi

 

 

http://www.sanita24.ilsole24ore.com/art/medicina-e-ricerca/2021-11-04/l-oncologia-integrata-punta-rendere-cancro-sostenibile-104936.php?refresh_ce=1&uuid=AEV2feu

 

#omeopatia#medicinaintegrata#oncologia#

 

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.